Vie d' arrampicata - relazioni - rifugioalpebonze
 

Bec delle Strie - Via "ILLUSIONE"

Bec delle Strie - Via "ILLUSIONE"
BEC DELLE STRIE (2544 M )

Via "ILLUSIONE"

- aperta da             Dolores Petitjaques - Stefano Arvat 26 Agosto 2012
- dislivello               200 m circa
- sviluppo               180 m
- difficoltà               AD (IV obblig.)
- esposizione          nord
- materiale utile     rinvii, friends, nuts, ballnuts, cordini, fettucce (vedete voi)
- chiodatura           inesistente
- soste                   da attrezzare o su spuntone
- quota                  2554 m
- periodo consigl.    estate - inizio autunno

ACCESSO STRADALE: a Donnas prendere il sottopasso ferroviario per la frazione Montey e proseguire sulla strada della collina di Gran Vert sino alla frazione Visey quota 1300 circa, da qui lasciare l'auto e proseguire a piedi verso l'alpeggio e rifugio Alpe Bonze a quota 1867 m.

AVVICINAMENTO: dal tornante a monte dell'alpeggio di Visey percorrere la strada forestale sulla destra fino all'alpeggio di Carussa (fontana dietro alle baite), da qui sul sentiero all'interno del vallone del Fer in direzione del rifugio Alpe Bonze. Dopo vari saliscendi per superare svariati valloni che scendono dal Bec Renon e dalla cima Battaglia si raggiunge il rifugio (il tutto indicato in 3 ore ma in realtà 1 0ra e 40 massimo).
Dal rifugio, in direzione sud ovest si vede il Bec delle Strie. L'attacco della via dista circa 400 m di dislivello (1 ora e 15 - 1  ora e 30 dal rifugio) e si raggiunge dapprima su tracce di sentiero fino ad un rudere e poi su pietraie e sfasciumi. Lattacco della via è situato nel punto più basso della parete in corrispondenza di una placconata 20 m a sinistra del caratteristico pilastrino bianco posto alla base della parete.

DESCRIZIONE DELLA VIA PER TIRI:

1° Tiro: Salire in verticale la placca appoggiata e facile non molto distante dal diedro che caratterizza tutta la parete, quasi               al termine del tiro superare un tratto più ripido e sostere appena sopra a destra su cengia erbosa, sosta comoda su             spuntone. (III, IV)

2° Tiro: Salire spostandosi leggermente a sinistra lungo la placca, ma sfruttando il fondo del diedro per proteggersi. osta                 comoda su spuntone (III)

3° Tiro: Salire in verticale sopra la sosta su placca via via più ripida e articolata sino a dove la parete si impenna        
             maggiormente (circa 55 m) sosta su friends a sinistra di una cengia erbosa (III, IV)

4° Tiro: Spostarsi leggermente a destra (circa 5 m) e salire la placca soprastante quasi verticale ma articolata sino ad una                seconda cengia rocciosa larga circa 30 cm a questo punto per uscire e possibile attraversare a sinistra sulla                        suddetta cengia oppure salire in verticale 5 m su placca. In tutti e due i casi soste comode su spuntone. (IV o V a              seconda della soluzione di uscita)

DISCESA 1: Dall'uscita in cresta è possibile raggiungere la vetta del Bec delle Strie seguendo la cresta in direzione ovest, passaggi di III (circa 20 min). Dalla vetta si scende in direzione nord sotto la punta, inizialmente su tracce di sentiero poi attraversando una placca a destra (passi di II) sino a raggiungere la cresta che prosegue in direzione nord verso il colle Bassa di Bonze m 2350. Ad un certo punto scendere mantenendo la destra e tralasciare la cresta principale e puntando ad un evidente spuntone alto circa 10 m ai piedi del quale sulla destra scende una valletta erbosa che in pochi minuti porta alla pietraia a valle della parete nord-est del Bec delle Strie.

DISCESA 2: Dall'uscita in cresta è possibile scendere direttamente a valle seguendo in discesa la cresta in direzione sud-est superando vari spuntoni aggirabili su tracce di sentiero sul lato sud sino a raggiungere un colletto erboso dal quale si scende in direzione nord sino alla pietraia sottostante.

NOTE: Via facile di stampo alpinistico, per la salita non sono stati usati chiodi. Per la progressione sono stati usati nuts e friends medio piccoli e ballnuts di tutte le dimensioni. A parte la terza sosta su friends tutte le soste sono possibili su spuntoni o massi incastrati. La via essedno interamente su placca non risulta sempre facilmente proteggibile. 

Bec delle Strie - Via "NUVOLE RAPIDE"

Bec delle Strie - Via "NUVOLE RAPIDE"
BEC DELLE STRIE (2544 m)

Via "NUVOLE RAPIDE"

- aperta da              Stefano Arvat - Dolores Petitjaques  29 Luglio 2012
- dislivello                280 m circa
- sviluppo                 300 m
- difficoltà                V+ obblig.
- esposizione            nord-est
- materiale utile       rinvii, friends nuts ballnuts cordini fettucce
- chiodatura             inesistente
- soste                     da attrezzare
- quota                    2554 m
- periodo consigl.      estate - inizio autunno

ACCESSO STRADALE - VEDI  VIA "ILLUSIONE" 

AVVICINAMENTO - VEDI VIA "ILLUSIONE"
                            L'attacco della via è situato nel punto più basso della parete in corrispondenza di un pilastrino bianco alto                               circa 10 m.

DESCRIZIONE DELLA VIA PER TIRI:

1° Tiro: Salire in verticale il pilastrino bianco (più chiaro della roccia circostante) ben evidente dal basso, spostarsi a destra               in corrispondenza di un terrazzino e tornare subito a sinistra sino al vertice del pilastro, sosta comoda su friends e               nuts. (IV+)

2° Tiro: In verticale direttamente sopra la sosta e proseguire sulla soprastante placca sino ad una zolla erbosa, proseguire               su placca sino ad un tettino sulla destra. Sosta scomoda su spuntone, nuts e ballnutz (V)

3° Tiro: Spostarsi leggermente a sinistra salire lungo un diedrino e dopo alcuni metri soperare un tettino a destra e tornare              a sinistra su placca e proseguire in verticale sino alla sosta comoda possibile su blocco incastrato (IV) (invece di                  spostarsi a destra è possibile proseguire diritto sino al termine del diedrino ricongiungendosi con il tiro negli ultimi                metri di placca)

4° Tiro: Spostarsi leggermente a destra su placca evitando le zone erbose e appena possibile salire lo spigolo soprastante                  ben manigliato sino alla successiva cengia. Sosta comoda su friends (IV)

5° Tiro: Salire in verticale lo strapiombo molto manigliato (roccia rossastra) soprastante la sosta e proseguire in verticale                  sino a dove la crestina ripiana, sosta comoda su blocco incastrato (V+)

6° Tiro: Proseguire pochi metri in piano sulla crestina e salire direttamente lo sperone soprastante, sosta comoda su                       spuntone (V+)

7° Tiro: Spostarsi leggermente a destra salendo sopra la sosta e raggiungere la base del diedro finale. Salire il diedro sino                 dove è possibile uscire alla sua destra su blocchi e raggiungere la vicina cresta. Sosta comoda possibile pochi metri               sotto la cresta su blocco incastrato

           L'ultimo tratto, prima di raggiungere la vetta si effettua su cresta abbastanza aerea con passi di II circa 5 min dalla            fine della via.

DISCESA: COME PER LA VIA "ILLUSIONE"

NOTE: Via di stampo alpinistico per la salita non sono stati usati chiodi (anche se in molti tratti sarebbero utili): Per la progressione sono stati usati nuts e friends medio piccoli e ballnuts di tutte le dimensioni. A parte 3 tutte le soste sono possibili su spuntoni o massi incastrati. La via, essendo nel primo tratto di placca non sempre risulta facilmente proteggibile, la parte superiore invece è più articolata e a tratti verticale. I tiri hanno una lunghezza variabile dai 20 ai 40 metri.